Hai bisogno di assistenza ?
Contattaci!
02 00620222
Lun-Ven 9:00-20:00 Sab 10:00-18:00
> > Crociera Giappone

Scali Giappone, Guida Crociere

Giappone, in giapponese significa "Sole Levante", che rispecchia la situazione di questo paese situato all'estremità orientale del vasto continente asiatico. Esso suscita un'intensa curiosità per gli stranieri, trasmettendo l'immagine di una tranquilla geisha e il cono perfetto del Monte Fujiyama (vero nome : Monte Fuji). Sebbene molte informazioni di questo territorio ci siano pervenute grazie al viaggiatore veneziano Marco Polo (1254-1324) e ai missionari gesuiti in particolare, il Giappone e la sua gente hanno mantenuto il loro mistero fino alla "apertura" forzata del paese nella metà del XIX secolo quando la civiltà antica sopravvissuta all'attacco delle influenze straniere ha rappresentato un punto di svolta per la modernizzazione. Tra gli occidentali, il popolo giapponese ha acquisito una reputazione di popolo pulito, laborioso, coraggioso e intelligente. Ad oggi, il Giappone non ha ancora lo stesso potere turistico della Cina o dell'India, ma i suoi punti di forza sono sufficientemente numerosi per farlo figurare tra i principali Paesi dell'Estremo Oriente.


Popolazione : Quando si parla di Giappone e della sua popolazione, si potrebbe dire che è un Paese sovraffollato. In effetti, quattro persone su cinque vivono in città e Tokyo, la capitale, è un esempio significativo con la sua popolazione che arriva a contare 26 500 000 abitanti.

Religione : La religione in Giappone è presente in quasi ogni angolo di strada. Infatti, è quasi impossibile separare la religione e credenza, fede e conformismo sociale, riti e costumi. Ci sono non una, ma molte religioni, ciascuna delle quali può essere suddivisa in varie correnti che s'influenzano a vicenda. La loro realtà è particolarmente complessa e difficile da afferrare. Si può ancora notare che il Shintoismo è una religione antica che appartiene solo al Giappone e ha preso nel corso dei secoli, un carattere nazionalista. Egli condivide con il buddismo il consenso quasi unanime dei cittadini.

Storia : Nel 300 aC, il regno Yamato, adoratore del sole, unifica la nazione attraverso la conquista e le alleanze e poi nel 538, il buddismo fu introdotto in Giappone, diventando la religione di stato. Durante lunghi secoli, gli shogun segneranno la storia del paese, che resta lontana dall'influenza straniera. Nel 1867, lo shogun Keiki lascia il trono imperiale e l'imperatore Meiji riprese il controllo del paese. Egli avvierà al più presto il paese sulla strada della modernizzazione e occidentalizzazione. Nel 1868, il Giappone ha aperto infatti le sue porte verso l'Occidente. Tra 1904-1905 si ha la guerra russo-giapponese. Dieci anni dopo la sua vittoria contro i cinesi, il Giappone ha dimostrato la sua forza. L'imperatore Hirohito salì al trono nel 1926 : in questo periodo si assiste alla nascita del nazionalismo e del malcontento sociale e il potere dei militari sarà rinforzato. Il 7 dicembre 1941, dopo aver firmato un patto tripartito con Germania e Italia, Il Giappone attacca a sorpresa la base a Pearl Harbor. Agosto 1945 : il Giappone indietreggia su tutti i fronti, l'Unione Sovietica gli dichiarò guerra, due bombe atomiche colpiscono Hiroshima e Nagasaki, l'imperatore Hirohito annuncia la resa incondizionata del suo paese che sarà occupato fino al 1952 dalle forze alleate. Negli anni '90 le certezze sembrano vacillare, la crescita economica si arresta. Nel 1995, un tremendo terremoto colpì Kobe (provocando 6.500 morti) e nello stesso anno, precisamente il 20 Marzo, i seguaci di un culto millenario (la setta religiosa dell'Aum Shinrikyo, su ispirazione del fondatore Shoko Asahara) organizzarono un attentato alla metropolitana di Tokyo, considerato il più grave attacco verificatosi in Giappone dalla fine della Seconda guerra mondiale. L'attentato avvenne tramite l'impiego del gas "sarin" e provocò 12 morti e oltre 6000 intossicati. Alla fine del 2000, il Giappone visse un periodo di recessione. Il tasso di disoccupazione fu del 4,7%, il più alto degli ultimi 50 anni. Fallimenti e scandali finanziari giapponesi minarono la fiducia nelle grandi aziende che avevano fatto la fortuna del paese dopo la guerra. Nel 2002 Tokyo ospita la Conferenza internazionale per la ricostruzione dell'Afghanistan e la Coppa del mondo di Calcio con la Corea del Sud. Nel settembre 2005, Koizumi e il suo Partito liberal-democratico ottiene la maggioranza assoluta nelle elezioni della Camera Bassa del Giappone.


Da non perdere

 

  • Tokyo: una città superpopolata che è diventata uno dei più grandi centri commerciali, industriali e culturali del mondo. Attualmente é la terza città più grande del mondo con circa 8.355.000 persone su un territorio di 578 km². La sua densità é tra le più forti al mondo: circa 14.000 abitanti per chilometro quadrato. Il sovraffollamento è dunque un problema importante per Tokyo. Un alto tasso di occupazione, legato alla prosperità nazionale, contribuisce a preservare l'ordine pubblico. Nonostante ciò, la vita quotidiana a Tokyo può mancare di comodità. É noto che i suoi alberghi sono vere e proprie gabbie per conigli con piccole camere. A Tokyo, è raro trovare una sistemazione vicino al centro. Questa città possiede però uno dei migliori sistemi di trasporto pubblico in tutto il mondo, con chilometri di autostrade, e una fitta rete di linee di autobus e linee pubbliche e private di metropolitana sotterranea e di superficie, tra cui il famoso collegamento "monorotaia" con uno dei due aeroporti internazionali di Tokyo.
    Questa città è interessante per i contrasti offerti: i turisti passeranno dai quartieri moderni (Century Tower) alle case con giardini di piccole dimensioni che non sono mai cambiate nonostante le minacce del folle sviluppo urbano.
    Per quanto riguarda l'architettura, il moderno Palazzo Imperiale che si trova nei parchi del centro di Tokyo, si erige sui resti del castello di Ieyasu e integra le porte interne e i fossati che sono sopravvissuti. Alcuni edifici hanno conservato alcune pareti, porte o altri elementi del passato, così ad esempio il tempio di Asakusa Kannon, uno dei templi più venerati della città, che fu eretto nel VI secolo. Per quanto riguarda il Santuario Meiji, un luogo di pellegrinaggio per l'arrivo del nuovo anno, dotato di un magnifico "torii" (porta di cerimonia), fu ricostruito nel 1958. In alcune zone residenziali del centro di Tokyo, vi si ritrovano anche case di legno a due piani, affiancate da alti palazzi e grattacieli. Più tipici del Giappone moderno sono il quartiere Marunouchi, il principale centro d'affari, con i suoi imponenti palazzi, negozi e discoteche colorate di Ginza, e il quartiere dei "piaceri" più a sud. Un museo da non perdere è il Museo Nazionale di Tokyo, che contiene la raccolta di arte tradizionale giapponese.

  • Su Honshu, l'isola più grande del Giappone, suggeriamo agli amanti dei grandi centri urbani di non perdere Tokyo, Osaka e Nagoya. Per coloro che preferiscono le città storiche consigliamo Kyoto e Nara, ma anche le città dei samurai, nascoste tra le montagne, come Takayama o al nord del paese Kakunodate, potrebbero interessare. Per gli amanti delle escursioni suggeriamo la scalata del monte Fuji in estate, di percorrere l'antica strada Tokaido che collega Tokyo a Kyoto, e una passeggiata tra le montagne sacre di Tohoku. Per visitare i giardini più belli del Giappone, andate a Kanazawa, Kyoto e Okayama e ne troverete molti davvero spettacolari.

  • La città di Nagasaki (sull'isola di Kyushu), nonostante fu la seconda vittima dell'attacco nucleare durante la seconda guerra mondiale, ha conservato molto del suo fascino del passato con i suoi templi cinesi "appoggiati" ai fianchi delle colline.

  • Il Giappone ha anche delle perle nell'Oceano Pacifico. Territorio militare degli Stati Uniti, Okinawa, ad esempio, ha comunque conservato le sue coste selvagge, delle spiagge deserte di sabbia bianca, castelli spettacolari e rovine degli antichi re del regno di Ryukyu per terminare con delle specialità gastronomiche particolari (tra cui una varietà di zucca amara e un alcool molto forte, l'awamori). Okimawa é un luogo molto popolare tra i giovani giapponesi che vi si recano per fare surf o rilassarsi nelle grandi strutture alberghiere.

  • Oltre alla principale isola di Okinawa, non dobbiamo trascurare le isole più selvagge : Ishigaki e Iriomote.

  • Molti templi (come ad esempio il santuario di Ise per gli shintoisti) si riconoscono nel Daibutsu, la rappresentazione del Buddha. Lo si ritrova nella montagna sacra (che è il Monte Koya) che ospita il più grande tempio buddista del Giappone e il più grande tempio in legno del mondo, il Todai-ji.

Quando andare?

Il periodo da aprile a giugno e settembre-novembre sono i più soleggiati e i più attraenti per la flora (i ciliegi sono in fiore ai primi di aprile). Clima: Con oltre 3000 isole che si estendono su oltre 3800 km, con la presenza della vicina Siberia e delle diverse correnti marine, il Giappone è una terra dal clima variante, che va da un clima boreale a un clima sub-tropicale, con forti escursioni termiche.



Crociere Asia

Offerte Crociere Giappone

Tutte le nostre crociere Giappone

Ok