Hai bisogno di assistenza ?
Contattaci!
02 00620222
Lun-Ven 9:00-20:00 Sab 10:00-18:00

Crociere Tunisia

Chi conosce la reputazione del clima e delle spiagge della Tunisia non può che sognare ad occhi aperti una crociera nel Paese dell'antica Cartagine. Situato alle porte del deserto, questo paese dell'Africa del Nord fa parte delle prime destinazioni balneari del mondo. Non solo il sole in Tunisia brilla tutto l'anno, ma in più i suoi 1300 km di costa mediterranea le conferiscono un clima particolarmente mite rispetto alla media a queste latitudini.

Tunisia

È sulle coste settentrionali ed orientali della Tunisia che si concentrano le principali attività umane del Paese. La Tunisia del sud est, costituita da un grande erg orientale, è considerata la porta del Sahara. La presenza delle montagne è poco significativa; il punto più alto si trova a nord, sulla dorsale tunisina di Atlas: si tratta del Monte Djebel Chambi.

Al posto dell'attuale capitale, Tunisi, sorgeva un tempo Cartagine, città commerciale fondata nell'814 a.C.dai Fenici. Distrutta dai Romani, che vi si installarono nel 146 a.C., Cartagine divenne bizantina nel VI sec, poi araba nel 669. Fu conquistata dall'Impero Ottomano nel XVI sec. In epoca contemporanea, la storia di Tunisi e della Tunisia in generale,è legata a quella della Francia, di cui è stata una colonia. Il Paese è indipendente dal 1956. Il primo presidente eletto dalla Tunisia fu Bourguiba, che rimase alla testa del paese dal 1957 al 1987. Il suo successore, Ben Ali ha ottenuto nel 2004 il suo quarto mandato con il 94,48% dei voti.

Lungo le coste tunisine, dalla frontiera algerina a nord est fino alla Libia a sud est, è un susseguirsi di paesaggi lussureggianti, molto diversi fra loro:

  • Tabarka, a nord ovest, lungo la costa del Corail, offre un grandioso percorso da golf fra mare e pineta ed una ventina di zone di immersione con fondale visibile a 15 m, ornate di coralli rigogliosi, e ricche di diverse specie di pesci e crostacei mediterranei. Da vedere assolutamente: il Forte genovese di Tabarka, anch'esso ricco di meravigliose zone d'immersione.

  • Biserta, antico mercato fenicio, offre un bel complesso architettonico costituito dall'antico porto, dall'antica fortezza del XVII secolo (la Qasba) e dal piccolo forte di Sidi El Hani. Biserta è oggi una stazione balneare rinomata, soprattutto per le sue zone d'immersione.

  • Tunisi, la capitale, con la famosa moschea al-Zaytuna, il museo Bardo, che custodisce una bellissima collezione di mosaici, il palazzo presidenziale, la moschea El Abinine, numerose residenze di ambasciatori.

  • La stazione balneare di Hammamet, situata lungo il golfo omonimo, è da visitare per il fascino della Medina cose come per le numerose attività di svago (equitazione, golf, talassoterapia�) che offre ai turisti. Da vedere assolutamente: la Medina di Hammamet, la villa Sébastien, costruita da un miliardario rumeno ed il nuovo quartiere di Yasmine.

  • Susa, Monastir et Kairouan sono tre città della Tunisia orientale da non perdere. La prima, città portuale, possiede un'interessante Medina, una grande moschea ed un convento fortificato (ribat). La seconda è una delle stazioni balneari più gradevoli del paese, dotata di un fascino tutto meridionale, con pavimentazioni bellissime e due moschee che meritano di essere visitate. Più nell'entroterra, Kairouan è specializzata nell'artigianato dei tappeti e nella preparazione dei �makrout�, delle losanghe di pasta di semola ripiene di datteri.

  • Il golfo di Mahdia possiede le più belle spiagge della Tunisia e le meno frequentate dai turisti, malgrado le loro acque turchesi. Da vedere le spiaggette protette dagli alberi, le antiche facciate di palazzi che danno direttamente sul mare, il caffè Sidi Salem sul dirupo, il cimitero marino e le rovine antiche del sito di El Jem, che permette di farsi un'idea molto precisa della Tunisia romana nel II sec. L'anfiteatro di El Jem è il più grande del mondo dopo quello di Roma.

  • L'isola di Djerba, lodata da Omero, gode di un clima saharo-mediterraneo eccezionalmente piacevole, superiore a 20� C per la maggior parte dell'anno. Secondo Flaubert a Djerba il clima è cose mite da tenere lontana la morte. È possibile alternare spiaggia, escursioni, passeggiate alla scoperta dell'artigianato locale (soprattutto vasi) visite di luoghi d'interesse artistico ed architettonico,�. Djerba offre anche paesaggi naturali particolarmente suggestivi, in cui si alternano oliveti e menzel, le case tradizionali imbiancate di calce, circondate da orti protetti da muretti in pietra.

  • Le oasi del sud ovest e soprattutto Tozeur, molto apprezzata dai turisti e considerata la più bella della Tunisia. Situata a nord, in prossimità del lago di Chott el Jérid, si estende per 1000 ettari e conta 400.000 palme. È il luogo ideale per una prima esperienza nel deserto. È dal piccolo villaggio di Douz che cominciano la maggior parte delle escursioni nel deserto.

Quando partire per la Tunisia?

Il clima delle Tunisia è mediterraneo, molto soleggiato e piacevole, quindi, a parte durante la stagione delle piogge, che cade fra ottobre e maggio, il Paese è visitabile tutto l'anno.
Le condizioni di viaggio varieranno, però a seconda della destinazione esatta.

Formalità per entrare in Tunisia

È necessario il passaporto in corso di validità per i viaggi individuali, mentre è sufficiente la carta d'identità per i viaggi di gruppo. Non è richiesta nessuna vaccinazione particolare.



Crociere Mediterraneo Occidentale

Tutte le nostre crociere Tunisia

Ok

Top Scali